I Ghostbuster tornano con una campagna virale girata a Madrid

Se n’è parlato per anni, ma rimettere le mani su un cult degli anni Ottanta come Ghostbusters sembrava un sacrilegio: sceneggiature scartate, attori che venivano meno, la possibilità di girare un prequel, un sequel, in versione animata al posto degli attori in carne e ossa. Quando tutto sembrava minare il ritorno degli Acchiappafantasmi sul grande schermo, rieccoli o meglio rieccole al cinema: questa volta a vestire i panni dei cacciatori di ectoplasmi ci saranno 4 donne a sostituire coraggiosamente i personaggi  originali. Alla fine si è optato per un reboot, un omaggio alla pellicola originale malgrado le critiche dei fan nostalgici.

Come fu per Ghostbusters e per il suo seguito, anche questo film ha smosso la creatività della sezione marketing della Sony per promuoverne massicciamente l’uscita nelle sale. La campagna pubblicitaria sicuramente più originale ha avuto luogo a Madrid, esattamente nella metropolitana, con un video che in pochi minuti è diventato virale sui social network.

I pendolari madrileni sono stati “vittime” e attori inconsapevoli di una sorta di candid camera in grande stile, nata dal claim che ha guidato tutta la comunicazione promozionale del film: “Chi chiamerai?”, in riferimento alle uniche persone a cui rivolgersi nel caso in cui la vostra città fosse infestata da spettri e fantasmi.

Sono le 10.30 del mattino quando gli abituali viaggiatori che popolano la metropolitana di Madrid aspettano il treno, quest’ultimo viene annunciato regolarmente, si sente in lontananza lo sferragliamento sui binari, il suono della fermata, il rumore delle porte che si aprono, ma le persone in attesa esterrefatte non vedono alcun treno. Al suo posto sugli schermi del tunnel appare il celebre logo dei Ghostbusters e dagli altoparlanti parte la colonna sonora che tutti conosciamo.

Qui il video della metropolitana infestata dal treno fantasma:

Articoli Correlati