Philips scopre l’energia delle mamme che fa muovere il mondo

Mamme che accompagnano i propri figli a scuola o in palestra, mamme che lavorano, mamme che si alzano all’alba per preparare la colazione, mamme che corrono, mamme che producono energia: e questa energia, quella che muove il mondo, può essere quantificata e riutilizzata? Sì, se immagazzinata come energia cinetica sfruttabile grazie a un’idea del brand olandese Philips, raccontata in un video dell’agenzia di comunicazione argentina Wunderman Buenos Aires. Venti madri con altrettante vite diverse, accomunate dalle giornate frenetiche utili a Philips per il progetto “Mom’s Energy” che cattura letteralmente l’energia cinetica prodotta dal movimento di queste donne alle prese con le azioni quotidiane.

Ognuna di loro indossa un congegno elettronico incluso in una soletta da inserire nelle scarpe, capace di raccogliere la “forza” delle mamme e tradurla nell’energia elettrica necessaria ad alimentare un intero reparto neonatale. Philips promette di estendere questo esperimento a qualcosa di ancora più grande, sottolineando come l’energia delle mamme sia fondamentale non solo per i propri piccoli, ma riesca a far funzionare un’incubatrice per salvare altri bambini.

Articoli Correlati